Eiaculazione precoce da ipersensibilità del glande: un test diagnostico

L’eiaculazione precoce è un disturbo sessuale molto diffuso e non facile da trattare. Tra le cause di questa disfunzione sessuale rientra la cosiddetta ipersensibilità del glande. Statisticamente è stato appurato che l’eccessiva sensibilità del glande è una delle cause più frequenti di eiaculazione precoce. Accade, infatti, che una leggerissima stimolazione provochi la contrazione di tutta la muscolatura liscia che riveste le vie seminali, spingendo il seme verso l’uscita e generando così episodi di eiaculazione precoce.
Questa condizione è dovuta esclusivamente ad una alterazione dei meccanismi  di natura sensoriale, rappresentati cioè dalla via nervosa periferica che conduce gli stimoli termo-tattili. L’eccessiva sensibilità del glande di origine primaria è di sicuro la condizione più complessa, poiché, si innescano fenomeni psicologici e neurologici come ansia da prestazione e stress che non fanno altro che complicare la patologia e dare luogo a episodi sempre più frequenti di eiaculazione precoce.


Esiste un test molto semplice ed efficace che ci permette di scoprire se un individuo è affetto da ipersensibilità del glande. Si utilizza una pomata il cui principio attivo è un anestetico. Questa crema si chiama EMLA, acquistabile in farmacia, il cui utilizzo non è specifico per l’eiaculazione precoce ma viene utilizzata per anestetizzare la cute per motivi più diversi (piccoli interventi dermatologici, urologici come la frenuloplastica, ecc.). Si applica almeno 20 minuti prima del rapporto sul glande e sul prepuzio (quando presente) spalmandola per almeno 1 minuto. Non bisogna utilizzare eccessiva quantità di pomata perché altrimenti si anestetizza troppo il pene fino ad arrivare ad una marcata riduzione della percezione degli stimoli tattili con rischio di perdere l’erezione.  Prima di iniziare il rapporto sarebbe meglio eliminare la quantità di pomata non assorbita per evitare problemi alla partern. Se durante il rapporto  i tempi eiaculatori saranno aumentati il problema dell’eiaculazione precoce molto probabilmente è dovuto ad un problema di ipersensibilità. Al contrario, se i tempi non si modificano significativamente evidentemente ci troviamo di fronte a cause diverse.
La terapia dell’eiaculazione precoce da ipersensibilità del glande può essere la circoncisione associata o meno alla neurotomia selettiva dei nervi deputati a trasmettere la sensibilità del pene. Questo tipo di indicazione va, comunque, discussa attentamente con l’assistito che deve conoscere in maniera approfondita oltre alla tecnica chirurgica i risultati e gli eventuali inconvenienti.

FacebookGoogle PlusTwitter

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Urologotorino.it utilizza i cookies per consentirti la migliore navigazione. Il sito è impostato per consentire l`utilizzo di tutti i cookies. Se si continua a navigare, si accetta e si approva la nostra policy sull`impiego di cookies. Per saperne di piu'

Approvo

Copyright © 2011 - Tutti i diritti riservati
Urologo Andrologo Dott. Gian Luca Milan - Via Gioanetti 7/A - Torino - Italia - Tel. +39 011 8399088 - P.Iva 08995770016 - C.Fisc. MLNGLC74E30C665B
Note legaliNorme Privacy | Cookies Policy