Fimosi Circoncisione

 

Fimosi

 

Per fimosi si intende un restringimento del  prepuzio tale da impedire parzialmente o totalmente la scopertura del glande. La fimosi può essere di due tipi:

  • Congenita quando fin dalla nascita e nei primi anni di vita si manifesta un restringimento prepuziale.
  • Acquisita se si manifesta in età adulta in un uomo a causa di infiammazioni fungine o batteriche del glande o del prepuzio, oppure in seguito ad un lichen sclero-atrofico.In questi casi è solitamente necessaria l'operazione.

La fimosi, sia congenita che acquisita, si può dividere in due specie:

  • La fimosi serrata si ha quando il restringimento è tale da impedire lo scoprimento del glande anche a pene flaccido, e in casi limite può anche portare difficoltà nell'urinare. La circoncisione è il rimedio più utilizzato.È tuttavia possibile tentare di risolvere una fimosi non grave con l'applicazione di creme steroidee unita a tentativi delicati di scopertura.
  • La fimosi non serrata invece si ha quando non si riesce a scoprire il glande a pene eretto o ci si riesce solo parzialmente. La forzatura nello scoprimento del glande può provocare un effetto molto più grave, chiamato parafimosi, in cui non si riesce più a ricoprire il glande e che comporta uno strangolamento dello stesso. In questo caso è necessario un intervento d'urgenza.

Circoncisione

Nel mondo questa procedura chirurgica viene eseguita per motivi e convinzioni diverse.
La circoncisione rituale o religiosa viene praticata generalmente nei bambini per motivi di carattere religioso (ebrei, musulmani, molte tribù africane).
La circoncisione preventiva è molto diffusa negli Stati Uniti da quando si è diffusa la notizia che nei pazienti circoncisi la possibilità di contrarre malattie a trasmissione sessuale è ridotta. A partire dagli anni 90 molti americani si sottopongono a questo trattamento soprattutto dopo l’avvento dell’AIDS.
In Italia e in Europa in generale la circoncisione è terapeutica quindi eseguita per trattare patologie del pene che con altri trattamenti non si hanno risultati significativi (fimosi, infiammazioni croniche del prepuzio – balanopostiti).

Intervento chirurgico

L’intervento viene eseguito in anestesia locale. Si asporta il prepuzio fino a livello del solco balano-prepuziale. Si procede a “riunire” i margini a livello della corona con filo riassorbile di piccolo calibro. Al termine si utilizza una medicazione “semicompressiva” e il paziente può lasciare la struttura Ospedaliera. Il paziente deve effettuare una medicazione quotidiana per 3 giorni. I punti si sciolgono spontaneamente dopo 10-20 giorni.
La ripresa dell’attività sessuale è possibile dopo circa 15 giorni dall’intervento.